Segnalazione: “Perché non cento?” di Alessandro Pagani

cento

Nuova uscita

Una segnalazione rivolta agli amanti della poesia, o a coloro che vogliono cimentarsi con la poesia.

Sinossi

Alessandro Pagani ci propone la raccolta “Perché non cento?”, edita da Alter Ego dal 2016 poesie atipiche e sperimentali legate però allo stilnovo, al verso libero e alle avanguardie novencentesche. Allora per coloro che se lo fossero perso a scuola, questa è una buona occasione per comprendere come sia cambiata la letteratura ed in questo caso la poesia da Dante ad oggi. I versi dell’autore variano dal rocambolesco all’ambiguità del gioco di accostamento fra le parole, divertendosi con gli anagrammi e toscanismi dimostrando di non temere la tradizione italiana né la cultura popolare dimostrandosi anche come un cappellaio matto della poesia che prende e reinventa di volta in volta in maniera goliardica. Perché non cento è un inno alla vita anche quando i versi mostrano una sottile malinconia o l’attesa dell’amata, consolandoci e rallegrandoci in questo vivere.

L’autore

Alessandro Pagani, classe 1964 è nato a Firenze. Nato con la vena poetica, ha partecipato al movimento artistisco underground fiorentino “Pat Pat Recorder” negli anni’80. Nel 1988 inizia un percorso come musicista con svariati gruppi tra i quali gli Stropharia Merdaria, i Parce Qu’Il Est Triste, gli Hypersonics, i Subterraneans e successivamente con i Valvola, insieme ai quali fonda l’etichetta discografica Shado Records. Attualmente è batterista della desert rock band Stolen Apple. Perchè non cento? (Augh!, 2016) è la sua prima pubblicazione, dopo il libretto autoprodotto Le Domande Improponibili.

ISBN d’acquisto 9788893430005 

Condividi adesso!

Lascia un commento

*