Ecco il libro “Jonathan Livingston e il Vangelo” di Mirco Tondi

vangelo
Segnalazione

Con grande ritardo – purtroppo la mail dell’autore era finita in spam – ma con immenso piacere vi presento l’ultimo  libro di Mirco Tondi!

In uscita dal 25 febbraio “Jonathan Livingston e il Vangelo” che segna il ritorno di Mirco Tondi nel nostro blog,  stavolta però con un’opera di saggistica.  Il lavoro riprende il messaggio dell’omonimo libro di Richard Bach “Il gabbiano Jonathan Livingston”  del Vangelo. In principio non era pensato per diventare libro ma nonostante il lavoro lungo, il risultato per lo scrittore è apparso abbastanza semplice collegare parti equivalenti del Vangelo con quelli del “Gabbiano Jonathan Livingston” per far arrivare un messaggio molto importante e spesso oggi troppo sottovalutato, ovvero la libertà. Ma in realtà l’opera prende spunto anche da tante altre parti come opere teatrali, canzoni per far arrivare un altro messaggio che si scopre via via nel saggio: tutto può essere di aiuto, tutti possono insegnarci qualcosa, ci sono tanti maestri di cui i principali siamo noi stessi e difficilmente ci riconosciamo.

Il libro è scaricabile in formato epub su tutti gli store :

Amazon: https://www.amazon.it/Jonathan-Livingston-e-il-Vangelo-ebook/dp/B06XB5S71C/
GPlay: https://play.google.com/store/books/details?id=uXc1DgAAQBAJ
ITunes: https://itunes.apple.com/it/book/jonathan-livingston-e-il-vangelo/id1209737776?mt=11&ign-mpt=uo%3D4
Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/jonathan-livingston-e-il-vangelo

TRAMA

Jonathan Livingston e Gesù. Che cosa hanno in comune questi due? Qualcuno potrebbe dire nulla. Io dico tutto. Molte potrebbero essere le obiezioni per quest’affermazione. Uno è un personaggio inventato, l’altro un personaggio storico. Uno fa parte di un romanzo di fantasia, l’altro di un testo sacro. Uno è un volatile, l’altro un essere umano e così via discorrendo. Apparenze differenti, ma la stessa sostanza.
Entrambi volano alto, lontano dal solito modo di vivere e di pensare. Per entrambi la vita è una ricerca per trovare qualcosa di più, perché l’esistenza è più di lavorare, mangiare, dormire e accoppiarsi; è molto di più che far parte di una popolazione, di uno stormo. Entrambi hanno scoperto, e rivelato poi ad altri, che il tesoro più grande al mondo già si possiede: è l’interiorità, percepire la vita in ogni cosa, a partire da se stessi. Occorre solo accorgersi di come viverla. Il confronto tra questi due personaggi vuole mostrare come in modi differenti si può parlare dello stesso argomento. E non importa se uno è protagonista di un libro etichettato di fantasia e l’altro invece di uno strumento degli studi dei teologi: entrambi sono i personaggi principali di libri sacri, capaci d’insegnare e arricchire chi legge le pagine di cui sono protagonisti, facendo ritrovare se stessi e così essere liberi.

AUTORE

Mirco Tondi, nato a Bologna, classe 1980: ha pubblicato con Delos Books racconti per le antologie 365 Storie d’Amore, Il Magazzino dei Mondi 2 e 3, 365 Racconti di Natale, 365 Racconti d’estate e ha collaborato con la rivista on-line Fantasy-Magazine, pubblicando con essa più di una cinquantina di articoli, oltre a un paio per la sua versione cartacea, Effemme. Oltre a Jonathan Livingston e il Vangelo, ha autopubblicato tre romanzi di genere fantastico: Strade Nascoste, L’Ultimo Potere e L’Ultimo Demone.

Condividi adesso!
Precedente Sempre e Solo Lei- Claire Kingsley Successivo Le parole di una rosa-Vanessa Vescera

Lascia un commento

*