Blog Tour: RYA SERIES – ASPETTANDO DECEPTION, Barbara Bolzan

E siamo giunti alla seconda tappa del nostro #blogtour ASPETTANDO DECEPTION.

Cosa vi sveleremo oggi? Seguiteci alla scoperta di… udite udite… Barbara Bolzan

Barbara Bolzan nasce nel 1980 a Desio (MB).
Pur non abbandonando mai il suo primo amore per la recitazione, durante l’adolescenza si avvicina al mondo della scrittura e comincia a partecipare con successo a premi letterari nazionali e internazionali.

A ventitré anni pubblica il primo volume di narrativa, con la prefazione del Professor Ezio Raimondi (Accademico dei Lincei e docente di Italianistica all’Università di Bologna). Il testo, Sulle scale (AICE, Bologna, 2004), è un excursus medico-narrativo sulle problematiche adolescenziali associate all’epilessia e viene presentato all’Università Statale di Milano nel corso di un Convegno Internazionale di epilettologia.

Nel 2006, in seguito alla vittoria del Premio Internazionale Interrete, pubblica Il sasso nello stagno, un romanzo sul difficile rapporto padre-figlia, nel quale la narrativa procede parallelamente agli studi linguistici e filologici.

Del 2011 è il giallo Requiem in re minore, finalista al prestigioso premio Alabarda d’oro – Città di Trieste 2010 e presentato nel 2012 nel corso della serata conclusiva del Festival di Sanremo, all’interno della rassegna Casa Sanremo Writers, presso il Palafiori di Sanremo.

E poi? Pensavate fosse finita qui?

Rya – La figlia di Temarin esce nel 2014, pubblicato da Butterfly Edizioni.
Sempre con Butterfly Edizioni, nel 2014 pubblica anche L’età più bella. Il romanzo partecipa alla 53° edizione del Premio Campiello. Citato spesso da giornali e riviste il romanzo è un grido aperto contro l’ostracismo e i pregiudizi che, ancora oggi, avvolgono l’epilessia.

Il furto dei Munch, un giallo ambientato nel mondo dell’arte e del mercato nero, esce nel 2015, pubblicato da La Corte Editore e distribuito da Messaggerie Libri. Il romanzo ha conquistato in breve tempo la vetta della classifica IBS ed è stato presentato da Andrea G. Pinketts nel luglio dello stesso anno. Quotidiano.net ha annoverato Il furto dei Munch tra i cinque migliori gialli del panorama italiano.

Fracture, acquistato dalla casa editrice Delrai Edizioni, esce nel 2017. Figlio della sua passione per la storia e per la manipolazione della realtà, questo romanzo storico-fantastico (distopia) è un’edizione rivista e corretta del precedente Rya – La figlia di Temarin e costituisce il primo volume della saga che prende il nome dalla sua protagonista (Rya Series). È stato presentato nel corso della trasmissione televisiva Conosciamoci.

Gli altri volumi della Rya Series:
Sacrifice, disponibile
Deception, 28 settembre 2017
Awaken, 15 gennaio 2018

Attualmente, Barbara Bolzan tiene corsi di scrittura creativa e collabora come editor, ghostwriter e illustratrice con diverse realtà editoriali.

Per seguire l’autrice:
BLOG:
La Vetrina della Bolzan http://lavetrinadellabolzan.blogspot.it/

PAGINA FACEBOOK:
Barbara Bolzan

 

A cura di Sara Cordioli

Condividi adesso!
Precedente Quello giusto per me - Segnalazione Quixote Edizioni Successivo Recensione a CONSEGUENZE - Tantalus

Lascia un commento

*