Blog Tour – Rya Series: ASPETTANDO DECEPTION, Barbara Bolzan

Ebbene sì, siamo giunti al momento tanto atteso: tra pochi giorni Deception sarà online e noi potremo tornare nel mondo di Rya e Nemi.

Barbara Bolzan, la Delrai Edizioni e Rya ci accompagnano durante le tappe di questo blog tour, interamente dedicato a Deception, terzo volume della Rya Series.

Quanti di voi sono ansiosi di conoscere le novità del mondo di Rya e Nemi? 

Noi oggi vi sveliamo la splendida cover realizzata da Catnip Design… Curiosi?

Quanto è bella? Dai su, ammettetelo, anche voi siete rimasti a bocca aperta!

Ma le sorprese non finiscono qui… Chi vuole leggere la sinossi del romanzo?

Possiamo perdonare.
Dimenticare, no. Quello, mai.

Sinossi:

Possiamo perdonare. Dimenticare, no. Quello, mai.

Rya torna al proprio passato e guarda al futuro con occhi diversi. In lei si mescolano dubbi e incertezze: gli equilibri di potere in Idrethia sono cambiati e nessuno può più garantirle protezione.

La principessa di Temarin deve sopravvivere e lottare ancora per difendere se stessa e la propria dignità. L’amore è una scelta, non un sentimento; l’amore non rende liberi, ma appaga desideri altrui a cui lei non può sottrarsi, se lo scopo è il ritorno a corte.

Il prezzo da pagare, però, è alto quando si soffocano le vere emozioni. Il ritorno dell’uomo che Rya ama le sconvolgerà la vita, già difficile, e farà riaffiorare difficoltà prima sopite, sensazioni di un viaggio lontano, mai sbiadite, che con violenza tornano allo scoperto.

Il terzo romanzo della Rya Series, dove verità inaspettate si mescolano a intrighi e vendette, e la sincerità di ognuno è messa in discussione. Di chi puoi fidarti quando in gioco c’è la tua stessa vita? Per quanto tempo si può vivere nella menzogna?

Vi concediamo anche un estratto, che ne dite?

Nemi e Niken, fianco a fianco, avevano affrontato il sovrano di Idrethia ed erano sopravvissuti. Avevano vinto. La faccenda era molto semplice, perché la morte è molto semplice. Il resto, è solo conseguenza.
Blodric Herrand non c’era più.
Io non ero più signora d’Idrethia.
Io non sarei mai stata regina.
Semplice.

Restate connessi, a breve il nostro viaggi proseguirà in questo mondo intriso di mistero!

Condividi adesso!
Precedente Desiderami-Segnalazione Butterfly Edizioni Successivo Recensione a GLITTER: Avventure di una fatina - Stefano Carloni

Lascia un commento

*