#Novità: Concorso letterario nazionale “L’energia delle parole”

energia
Concorso letterario
Quando possiamo, divulghiamo iniziative che possano interessare scrittori emergenti e libri inediti, affinché essi possano trovare spazio nel vasto panorama letterario nazionale.

E così, con piacere, vi presento l’ultima iniziativa di Iren, invitare gli scrittori a redigere un racconto sul tema della sostenibilità, a me davvero caro, spero anche a voi, per un futuro più roseo per noi e per le prossime generazioni.

Questa la traccia fornita dall’organizzatore:

 Iren ogni giorno dà energia alla nostra vita, fornendoci acqua, gas, energia elettrica. Pulisce le nostre strade, raccoglie i nostri rifiuti, illumina le nostre strade e riscalda le nostre case. L’energia della vita passa dalla quotidianità delle nostre azioni e dall’impegno delle persone che ogni giorno lavorano per offrire tutti i servizi indispensabili alle nostre città nel pieno rispetto dell’ambiente. Dai energia alle tue parole, trasforma in un racconto la tua idea di un futuro sostenibile, per guardare con gli occhi del cambiamento il mondo di oggi e la vita di domani.

I partecipanti al concorso potranno sino al 28 marzo 2018, gratuitamente e previa registrazione, caricare il proprio racconto sul sito web del contest www.energiadelleparole.it.

La lunghezza dei testi non dovrà superare le 10.000 battute spazi inclusi, escluso il titolo.

I primi tre classificati, eletti da una giuria d’eccezione presieduta dallo scrittore Giuseppe Culicchia, verranno proclamati alla 31° edizione del Salone Internazionale del libro di Torino.

Inoltre i migliori venti racconti saranno pubblicati in una raccolta commissionata da Iren a un editore 

Qui il bando completo.

 

Condividi adesso!
Precedente #Segnala-Dì: Un amore inaspettato - F.V. Estyer Successivo #Segnala-Dì: Afrodite bacia tutti - Stefania Signorelli

Un commento su “#Novità: Concorso letterario nazionale “L’energia delle parole”

  1. Si tratta di un tema molto attuale, ma di cui in effetti gli scrittori si occupano di rado: ottima idea, questo concorso!

    Grazie per avercelo segnalato 🙂

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.