Intervista a Igor Lampis, autore di: Lo spirito del mio tempo, Arduino Sacco Editore.

1)    Ciao Igor, Ti va di presentarti al pubblico?

Ciao mi chiamo Igor, oggi sono qui in veste di autore, infatti è appena uscito il mio primo libro “Lo spirito del mio tempo”. Ma oltre a scrivere suono la chitarra nei Punkillonis, gruppo prodotto da “Bellacasamusic” di Carlo Bagnolo.

Queste sono le mie due passioni.

2)    La tua passione per la scrittura è unita a quella per la musica. Puoi raccontarci come sono nate?

Sì! Non ci ho mai pensato, ma ora credo che la passione per la musica sia nata per essere un campo in cui coltivare quella per le parole.

In realtà artisticamente sono prima chitarrista che autore, ma mi rendo conto che la passione per la penna è nata molto tempo prima di quella per la chitarra. Infatti ancora prima di buttare giù testi e musiche per i Punkillonis avevo già scritto qualche raccontino che però ho fatto leggere a pochissime persone. Anche se a un certo punto mi sono sentito scoraggiato da una citazione di De Andrè che in un’intervista ha detto che dopo i diciotto anni scrivono solo i poeti e i cretini.

3)    Nel tuo libro hai unito queste tue passioni?

No, ma non l’ho fatto apposta. Ero talmente concentrato sulla scrittura che poi quando ho riletto la prima stesura mi sono detto “Strano, non c’è nessuna colonna sonora di sottofondo.” E allora visto che è andata così ho deciso di non inserirne neanche dopo. In realtà a parte questo c’è un riferimento continuo e voluto alla musica, ma è un segreto che conoscono in pochi e deve restare così.

4)    Quali sono i tuoi autori preferiti? C’è un libro che avresti voluto scrivere tu?

Gli autori preferiti sono molti ma se devo citarne qualcuno dico Orwell e Kafka. Il mio libro preferito 1984, l’avrei voluto scrivere io.

5)    Nel tuo romanzo, “Lo Spirito del mio tempo” tratti temi sociali di cui si sente discutere molto, soprattutto in questo periodo. Cosa vorresti trasmettere ai lettori con le tue parole?

Nel libro a grandi linee si parla di temi di cui si sente parlare molto oggi, per esempio il nucleare, ma ci sono molti altri argomenti che non vengono trattati spesso e così mi è venuta voglia di parlarne. Spero che chi legga sia invogliato a documentarsi sui temi trattati, ci sono diversi spunti. È questo l’intento delle parole.

6)    Giorgio si trova costretto a mettere in discussione le cose in cui credeva. Pensi che ognuno di noi dovrebbe intraprendere questo viaggio esistenziale?

Credo che sia un viaggio da fare. Non farlo è come ignorare un problema che in qualche modo ci dà noia ma che non vogliamo vedere per pigrizia o comodità. Credo che sia indispensabile mettere in discussione tutto, solo dopo possiamo decidere se continuare in una direzione a testa bassa o cambiare rotta.

7)    Prova a convincere il pubblico a comprare il tuo romanzo usando solamente tre aggettivi per raccontarlo.

Veloce, inquietante, avvincente.

8)    Progetti futuri?

Per quanto riguarda la musica tra poco inizieremo le registrazioni del terzo disco.

Per la scrittura, sto cercando di terminare un altro libro molto diverso dal primo ma scritto con la stessa voglia. Speriamo bene.

9)    Dove possiamo seguirti? Farai presentazioni? Hai un tuo blog?

Per seguire il gruppo ci sono 4 modi,

www.myspace.com/punkillonis 

www.punkillonis.com ,

punkillonis su FB, e naturalmente, che è la cosa che preferisco, ai concerti.

Per la scrittura non ho un blog, ma tutte le informazioni le inserisco sulla mia pagina personale di FB che si trova cercando Igor Lampis

 

Questa era l’ultima domanda, Igor, ti ringrazio per aver partecipato e ti auguro in bocca al lupo per tutto quanto.

Grazie a te Laura, è stato un piacere! Crepi il lupo.

 

Lo spirito del mio Tempo (Igor Lampis)

Un futuro non molto lontano. Un uomo. Una famiglia felice. Un bambino. Il lavoro, la sicurezza, la fiducia nel prossimo. Un Sistema che ti accoglie al suo interno e sembra proteggerti da ogni pericolo. Un amico che potrebbe far vacillare le sue certezze. Una comunicazione inaspettata. Il dubbio. Forse tutto è destinato a mutare e la vita improvvisamente potrebbe cambiare direzione.

Presentazione dell’autore

Igor Lampis è di Pabillonis e vive a Cagliari.

Lavora nell’ufficio tecnico di un’azienda che si occupa di progettazione e manutenzione di apparecchiature meccaniche.

È il chitarrista dei Punkillonis con cui ha inciso due dischi, l’ultimo “Eurasia”è prodotto da Bellacasamusic e dalla GrandeOnda di Piotta .

Condividi adesso!
Precedente Nuova grafica! Successivo "Sole e Luna - gnosis auton" è ora su IBS e su molti altri siti!

Lascia un commento

*