#Intervista-Dì: Valeria Loredana De Giorgi

Oggi al Sole e Luna blog siamo in compagnia di Valeria. Grazie per essere qui con noi.

Partiamo con le domande!

Chi è Valeria quando scrive e quando non scrive?
Alterno la passione per la scrittura a quella per la scuola. Quando scrivo sono una
persona,adrenalinica, esaltante, passionale. Mi immedesimo dentro alle situazioni e
alle persone. Sono una sognatrice ad occhi aperti. Quando non scrivo sono una
diligente insegnante di scuola primaria.
Come ti sei avvicinata alla scrittura?
Ho iniziato a leggere diversi generi narrativi soprattutto gialli e thriller e a guardare
film sul genere. Da lettrice a scrittrice il passo è stato breve, La passione e la voglia di
mettermi in gioco, di esprimermi e di emozionarmi l’ho sentita subito. Provo piacere e
gusto nel raccontare qualcosa ad un pubblico che si aspetta di provare emozioni e
sensazioni. Ma serve comunque il talento.
Parlaci in breve del tuo libro.
E’ un thriller avvincente, ricco di suspense e colpi di scena e ha tutti gli elementi per
appassionare il lettore. La quiete di una piccola cittadina americana è improvvisamente
spezzata da una serie di orribili omicidi. La scomparsa di alcune bambine nei pressi di
un bosco genera panico e inquietudine. La polizia di Cleanville sarà impegnata nel
difficile caso del “killer baby”. Un romanzo a metà tra il giallo e il thriller. Un storia di
misteri, di orrore, di amori mancati e ritrovati, vi condurrà alla scoperta di inquietanti
verità.
A cosa ti sei ispirata?
Alle storie avvincenti, alle trame intriganti, agli omicidi e ai serial killer che hanno
attirato sempre la mia attenzione, incuriosita sulle cause e sul perché l’individuo viene
spinto a commettere un omicidio. Le storie tristi di cronaca nera sono un’ottima fonte
d’ispirazione.
Come crei le tue ambientazioni e personaggi?
Inizialmente tutto nasce dalla mia fantasia, dalla mia immaginazione. Poi cerco
dettagliatamente di caratterizzare ambienti e personaggi con spessore e con profondità
Caratterizzando molto i personaggi, non semplicemente definiti con un paio di
aggettivi, stimolo la fantasia dei lettori,. Se un personaggio è interessante, affascinante
e intrigante i lettori si appassionano e vogliono conoscerlo meglio.
Descrivici con una canzone i personaggi.
Non saprei.
Progetti per il futuro?
Continuare a insegnare nelle scuole, ma soprattutto vivere l’arte in ogni sua forma,
scrivere libri e articoli giornalistici e perché no, tornare a recitare sul palcoscenico.
Intervista a cura di Rosanna Sanseverino
Condividi adesso!
Precedente #Segnala-Dì: Dove non arrivavano i treni arrivò la Serie B - Luciano Aprile Successivo #LettoAPuntino: Cosa si nasconde alla base dell'arcobaleno?

Lascia un commento

*