Recensione a “Le Magiche Avventure di Deamira e Solidea” di Martina Mazzeo

avventure
Recensione di Francesco Leo

Interessante l’opera fantastica di Martina Mazzeo, “Le Magiche Avventure di Deamira e Solidea”, che riesce ad accalappiare il lettore e gettarlo in un mondo pulsante di magia e
creature immaginarie.
Lo stile si avvicina a quello della fiaba, l’universo creato s’accosta a quello che più
concerne l’immaginario dei più giovani e rapisce per il senso di nostalgia che riesce a
infondere. Si notano retroscena più infantili dei pensieri dell’autrice, che sfociano nel
tempo subendo una maturazione per poi plasmarsi nei personaggi dell’opera, che a tratti

assorbe tanto il lettore da mostrare in modo chiaro le ambientazioni in cui si sviluppa la
trama.


La trama semplice è adatta ai grandi che non hanno smesso di sognare e ai più piccini, per
cullarli nei sonni delle notti o insegnare loro il potere della fantasia. Importanti i valori –
quali determinazione e solidarietà – che trapelano dalla narrazione.
La storia ruota attorno a due sorelle che in seguito a una visita insolita si troveranno a
vivere in un mondo fatato e dai luoghi ameni, indirizzate verso un destino che mai
avrebbero contemplato. Un’idea non originale – sì – ma che vede nella sua stesura ed
elaborazione una particolare attenzione nel rendere reale gli scenari descritti. Particolare
che riesce a sgomitare tra i diversi elementi presenti e a emergere con forza, merito di
una limpidezza mentale dell’autrice, che ha saputo mettere in ordine le idee e a unirle con
un filo logico.
L’editore Caosfera, nel complesso, ha guadagnato un’ottima arma al suo arsenale.
Da autore fantasy, definisco il romanzo una lettura piacevole e di certo consigliata.

In bocca al lupo, Martina!

Recensione a cura di Francesco Leo

Condividi adesso!
Precedente Recensione a “Profondità primitive” di Gianfranco Sorge. Successivo Recensione a "FOREVER... FALL IN LOVE" di Paoletta Maizza

Lascia un commento

*