Recensione a ‘Il rifugio di Linda Bertasi’, La Caravella editrice

Prendete un pizzico di mistery, un pugno di magia e una presa di romanticismo e otterrete tutti gli ingredienti che fanno parte di questo secondo romanzo di Linda Bertasi.
La protagonista è Anna, una ragazza che decide di passare le vacanze nella villa londinese del padre e proprio qui, inizia ad avere strane visioni che la porteranno a rivivere un passato intriso di mistero.

A chi appartiene la strana figura del ragazzo che solo Anna sembra vedere?

Presente e passato si intrecciano in questo romanzo, si mescolano per dare vita a un racconto avvincente in cui, l’autrice, affronta temi come la reincarnazione, le vite passate e le anime gemelle. Lo fa con maestria, si denota infatti che non ha lasciato nulla al caso, ma si è documentata per far sì che ogni elemento risultasse credibile se pur trattandosi di fantastico.

I paesaggi, le costruzioni e tutti gli ambienti sono descritti con perizia, tanto che puoi respirare gli odori degli antichi muri delle case vittoriane o sentire il rumore delle pagine del diario che Anna sfoglia.

Perfino i personaggi secondari, di solito accennati marginalmente, prendono vita in questo romanzo.

Non manca la componente romantica, ma neppure la tensione che accompagna il lettore nel passato affinché si possano risolvere i misteri del presente.

Che dire?
Linda è scuramente un’autrice da tenere d’occhio!

Recensione a cura di Laura Bellini,
Impaginazione a cura di Dylan Berro

Condividi adesso!
Precedente Intervista a Simona Giorgino, autrice de 'Jeans e cioccolato' e 'Quel ridicolo pensiero', 0111 edizioni. Successivo Recensione a 'Mondi in divenire' di Andrea Zanotti, Narcissus Self Publishing

2 thoughts on “Recensione a ‘Il rifugio di Linda Bertasi’, La Caravella editrice

  1. Arianna Gonzalves il said:

    Ciao, complimenti per il blog. Molto interessanti le recensioni che proponi. Condivido con te la passione per la lettura e anche per la scrittura, ma non conoscevo ancoraquesto romanzo di Linda Bertasi. Dovro’ recuperare. Io stessa mi sto cimentando nella scrittura di racconti (per bambini). Quest’anno ho riaperto un cassetto con tante storie dimenticate e le ho inviate proprio alla casa editrice La Caravella, che ha mostrato attenzione per gli autori emergenti, offrendo anche premi letterari. Fammi gli in bocca al lupo. Io li faccio a voi. Ari

  2. Laura Bellini il said:

    Allora non farti scappare questo bel romanzo di Linda!
    In bocca al lupo per la tua avventura editoriale 😀

Lascia un commento

*