Recensione a: “Dolce risveglio”, di Donatella Perullo, Leggere editore

Oggi vi voglio presentare l’ultimo romanzo pubblicato da Donatella Perullo. Chi segue il nostro blog ormai avrà imparato a conoscerla. Sono felice e orgogliosa di poter leggere di nuovo qualcosa di suo.

Parliamo di “Dolce risveglio”, un romanzo breve che fa parte della collana “Chef per amore”, edita da Fanucci.

 

È il giorno del loro secondo anniversario e Gilia pensa che non ci sia modo migliore per festeggiarlo che preparare una bella pastiera; il dolce preferito del suo Mario. Ma non tutto va secondo i piani e sarà proprio Mario a fare un’amara sorpresa alla fidanzata.

Un anno dopo, Gilia non si è ancora ripresa dall’abbandono di Mario. Vive con la sua amica Abeba e non si è ancora decisa a riprendere in mano la sua vita, soprattutto i suoi sogni. Gilia fantasticava di poter aprire una pasticceria letteraria unendo così le sue due passioni: la lettura e la creazione di dolci.

Sarà proprio un dolce a cambiare il destino e a dare una svolta a quella vita cui ormai si era rassegnata.

È una storia dolce, molto breve, ma intensa, quella che ci regala oggi Donatella Perullo. Un racconto fatto di emozioni che non sono dettate solo dalla storia d’amore della vita, quella che ti fa battere il cuore e credere che l’amore possa essere davvero per sempre. Le emozioni che trasmette questo romanzo sono molto variegate e stimolano tutti i sensi. Si parte dalla vista di una città impossibile da non amare e di cui la penna dell’autrice ci regala delle splendide e suggestive pennellate. L’olfatto e il gusto rispondono alla creazione dei dolci di Gilia. È impossibile terminare la lettura senza pretendere un invito a cena da Donatella per assaggiare la delizia al limone! Magari con un sottofondo di musiche di Pino Daniele, ed ecco che anche l’udito viene chiamato in causa. E poi resta il tatto, non sempre le mani vengono usate nella maniera giusta nel libro. La penna dell’autrice è così forte che il lettore riesce a percepire lo schiaffo, come lo fa con la carezza.

Tutta la storia è intrisa di dolcezza. Il rapporto fra Gilia e Olivia è a dir poco stupefacente. Ogni personaggio ha una bella mole di passato da portarsi sulle spalle, ma sono tutti protagonisti positivi, tutti tranne uno ovviamente!

È la prima volta che leggo una storia completamente romantica, scritta da Donatella e, come al solito, non sono rimasta delusa dalla sua capacità di coinvolgermi in quello che scrive. Che sia un fantasy, un horror, un thriller o, come in questo caso un romance, quest’autrice merita davvero di essere letta.

Un altro piccolo appunto. Amo Simone Rugiati e trovare una sua ricetta all’inizio del volume per me è stato sicuramente un valore aggiunto alla lettura.

Aspettando un nuovo romanzo di quest’autrice che adoro, vi consiglio di gustarvi questo breve romanzo, ma non dimenticate di avere accanto a voi un gustoso dolcetto!

Recensione a cura di Laura Bellini

Condividi adesso!
Precedente Segnalazione Meriti del mondo ogni sua bellezza-Gianluca Stival Successivo Intervista a Gianluca Stival

Lascia un commento

*