#Recensi-Dì: L’immagine del mio sogno – Simona Trivisani

Ecco un’altra recensione, una dolce recensione. Ebbene sì, oggi recensisco un genere diverso, il terzo per me: un fantasy. Parlo de “L’immagine del mio sogno”, di Simona Trivisani.

Come sempre, eccovi prima la trama:

Quattro ragazzi che hanno in comune solo un sogno si incontrano nella città di Roma, dalla quale vengono catapultati in un mondo sconosciuti attratti da un profumo di fiori. Un viaggio avventuroso li porterà a scoprire loro stessi ed a fidarsi l’uno dell’altra incondizionatamente. Alla ricerca di un potere primordiale tenteranno di far nascere una nuova sovrana direttamente dalle stelle affinchè possa portare pace e prosperità.

I personaggi sono tutti romani: Sara, Luca, Carla e Stefano e la narrazione procede in prima persona e a parlare sono dunque i personaggi stessi.

Avevo visto il suo viso così tante volte che mi sembrava di conoscerlo da una vita senza averlo mai visto davvero.

Un’amicizia che nasce improvvisa e che durerà anche dopo la missione.

La narrazione si svolge in primis a Roma ma misteriosamente i quattro ragazzi si troveranno catapultati in un mondo parallelo e sconosciuto in cui dovranno lottare per raggiungere il proprio obiettivo. Curiosi di sapere di quale obiettivo sto parlando? All’inizio pensavo si trattasse del ritorno a casa, alla propria normalità ed invece l’obiettivo è ben altro, più nobile ed alto: riportare la pace in un mondo pervaso da lotte e sangue.

Non mi trovavo più su quella collina. L’aria profumava di gelsomino e iris, era buio, ma non sembrava notte, era più un buio di nubi che coprono il sole fino a renderne i raggi incapaci di penetrare. Dovevo essere in quella strana realtà. Mi sentivo stanco.

La storia è dolce, originale ma anche un po’ surreale, delicata e pungente mentre si scaglia contro la società. Il linguaggio è perfetto, conciso, spumeggiante e chiaro che ben definisce l’idea di fondo della storia che rende la lettura veloce e piena di immaginazione.

Se lo consiglio? Assolutamente, soprattutto se avete letto “L’abbraccio “ di Grossman.

Recensione a cura di Rosanna Sanseverino

 

Condividi adesso!
Precedente #Recensi-Dì: Non privarmi dei tuoi occhi - Anna Pulinaro Successivo #Segnala-Dì: I prigionieri del Siri - Antonio Casoria

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.