Recensione “Il matrimonio di Leros e Pelthya” – Samantha Lombardi

Premessa: La storia del matrimonio di Leros e Pelthya è una storia narrata da Patrick a Renèe, i due racconti sono legati dal fatto che Patrick viene dallo stesso mondo dei due dei.

Il racconto è molto romantico ed emozionante, scritto bene, nonostante alcuni refusi. Leros e Pelthya insegnano che, una volta trovato l’amore vero, non si può più sfuggire. Si appartiene all’altra metà di se stessi, quella racchiusa in un altro corpo, quella appartenente ad un’altra anima.

Estratto?

Leros alzò lo sguardo e rimase senza parole. Sotto una cascata di lunghi capelli biondo ramati comparve il volto delicato della fanciulla che lo aveva stregato. Gli occhi di lei erano però diventati due pozze dargento liquido, dentro le quali brillava la fiamma del desiderio. Quella fiamma che pensava ormai spenta dentro di lui riprese vita facendo vibrare il suo corpo. Si alzò facendo cadere la sedia dietro di lui e si avvicinò a quella delicata creatura. Con una mano tremante le accarezzò dolcemente il viso e lei a quel contatto chiuse gli occhi sospirando.

Recensione a cura di Sara Cordioli

Condividi adesso!
Precedente Recensione “Una boule de neige per San Valentino” - Lombardi Successivo Recensione a: “Roma in fiamme” di Franco Forte, Mondadori

Lascia un commento

*