#Recensi-Dì: Pezzo dopo pezzo – T. Kostova


Oggi vi parleremo di “Pezzo dopo pezzo”, di Teodora Kostova, recensito dalla nostra Rosanna.

Trama:

A volte, prima di raggiungere la superficie, devi toccare il fondo…
Durante gli ultimi dieci anni, la vita di Riley Davies è stata oscurata dalla tragica morte del suo partner. Mentre oscilla tra lo stordimento indotto dall’alcol, la depressione clinica e gli affari a cui dedica tutto il suo tempo e le sue energie, Riley non crede, né spera, che un giorno la sua vita possa tornare a essere degna di essere vissuta.

Questo finché Sonnie Frye non si presenta nel suo negozio d’abbigliamento e cambia la sua vita per sempre.
Sonnie è un uomo a cui piace ottenere quello che vuole, quando lo vuole. Ha lavorato sodo per diventare il capo del reparto costumi del teatro Queen Victoria, guadagnandosi nel mentre molti premi e parecchi clienti importanti. È abituato a pensare prima di tutto ai propri bisogni, obiettivi e desideri, e non è disposto a compromettere la propria felicità per nessuno.
Questo finché non incontra un affascinante negoziante che lo guarda con occhi così tristi, da colpirlo subito al cuore.

Quando si rende conto di quello che vuole, Sonnie decide di entrare nella vita di Riley e, preferibilmente, nel suo letto, ma presto scopre che l’impresa non è facile quanto sembra. Per la prima volta nella sua vita, potrebbe dover mettere i bisogni di qualcun altro prima dei suoi e chiedersi quali siano le cose davvero importanti.
Riusciranno questi due uomini a stare insieme, superando le differenze che li dividono e tutti gli altri ostacoli che la vita metterà sul loro cammino? O questo si rivelerà troppo per loro, sconvolgendoli nel profondo e distruggendo tutto ciò che hanno ottenuto con un duro lavoro?

Riley è un uomo distrutto, che oscilla fra lo stordimento dell’alcool e la depressione per la morte del suo compagno, avvenuta dieci anni fa. Sonnie invece è un uomo egoista ed egocentrico, capace di ottenere ciò che desidera quando lo desidera.

Sonnie e Riley si incontreranno in modo inatteso per disegnare, anzi collaborare alla realizzazione di un abito da sposa di una famosa socialitè, e la passione fra i due sarà scatenante, irruenta ed immediata. Dovremmo trovarci dinanzi a due personalità diffidenti, un Riley depresso e un Sonnie alter ego e invece ci troviamo davanti a un evoluzione, un Riley disponibile alle avance di Sonnie ed un Sonnie dolce, che finirà per innamorarsi del “fragile” Riley, ma il motivo per cui si innamorerà non è ben spiegato, anzi è molto vago.

L’autrice racconta molto ma mostra poco, e ciò che più mi ha lasciata perplessa è questa dichiarazione d’amore “Ti amo come posso. Con l’amore che posso darti” che poco si incastra con le attitudini dei due uomini che sembrano amarsi oltre misura.

Il testo mi è risultato prolisso, poco chiaro come se ogni cosa fosse in superficie, non sono riuscita ad entrare in empatia con i personaggi quasi ci fosse una torre invalicabile, due mondi diversi, il libro e il lettore che in realtà dovrebbero essere un tutt’uno. La lettura è stata travagliata da momenti di intensa curiosità e intensa noia, purtroppo. La trama era anche interessante sulla quarta di copertina, ma andando avanti nella lettura c’erano molte incongruenze fra le premesse e i fatti veri e propri.

A malincuore, il libro non mi ha convinto e i personaggi erano immobili, finti.

 

Recensione a cura di Rosanna Sanseverino.

Condividi adesso!
Precedente #Recensi-Dì: Troppo vicino - R. Phoenix Successivo #Segnala-Dì: L'amore della mia vita - Antonietta Agostini

Lascia un commento

*