#Recensi-Dì: Salvezza – Sloane Kennedy

Salvezza, di Sloane Kennedy, ha tenuto compagnia alla nostra Rosanna. Chissà com’è andato il loro incontro!

Voglio iniziare questa recensione con un estratto del libro in questione, perchè mi ci sono rispecchiata o meglio credo che possa rispecchiare tutti.

Ognuno di noi ha una persona che si lega al nostro passato.

Mi ero sbagliato parecchio, ultimamente.

L’avevo fatto nel credere a un uomo che aveva giurato fedeltà alla mia causa, solo per

rinnegarla a favore di un lucroso pagamento che avrebbe tolto la vita a un innocente.

Avevo sbagliato a pensare che i miei sforzi per salvare un uomo che ero arrivato a

considerare un amico, non avessero fatto altro che spingerlo ancora di più nel pozzo di dolore da cui

aveva cercato di fuggire tanto disperatamente, dopo aver sofferto per una perdita insormontabile.

E sbagliato a pensare che sarei potuto rimanere lontano dal giovane uomo che era per sempre legato al mio passato… un passato che non desideravo altro che dimenticare.

Trama:

Il chirurgo ortopedico Ronan Grisham ha perso tutto, il giorno in cui l’uomo che amava gli è stato portato via in un brutale attacco. Guidato dalla sete di vendetta, impiega il suo odio per costruire un gruppo clandestino che può fare ciò che non è stato in grado di fare in quel giorno fatale… togliere la vita ai colpevoli per salvare quella degli innocenti. Ma, anni dopo, è costretto ad affrontare l’unico legame con il suo passato che non può tagliare.

Sette anni dopo la perdita dei genitori in una violenta incursione a casa sua, che l’ha lasciato deturpato in modo permanente sia fuori che dentro, il ventunenne Seth Nichols sta cercando di rimettere insieme i cocci della sua vita, per poter prendere in mano le redini della multinazionale di trasporti del padre.

Ma l’ultima persona che si aspettava tornasse nella sua vita è l’uomo che lui ha fatto scappare con un innocente bacio rubato.

Con uno sfiorare di labbra, Seth è stato grado di fare a Ronan quello che non era riuscito a nessuno, sin dal giorno in cui Ronan stesso aveva guardato spegnersi per sempre la luce negli occhi del suo compagno. Ha fatto sì che desiderasse di nuovo. Ma Ronan non può desiderare nessuno, meno di tutti il fratello minore del suo defunto amore. Perché anche un solo tocco di Seth potrebbe mandare in frantumi il suo mondo costruito con cura, e lui sa che non ci sarebbe possibilità di ritorno da quello, non una seconda volta.

Ma quando una serie di attacchi via via più aspri contro Seth forzano Ronan a tornare nella sua vita, Seth si rende conto che quella è la sua ultima possibilità per dimostrargli che può essere l’uomo di cui il chirurgo, ora a pezzi, ha bisogno. Solo che il Ronan che ricompare non è lo stesso di cui Seth si è innamorato tanto tempo prima.

Protagonisti di questa storia sono due uomini spezzati.

Ronan, ex chirurgo ora a capo dell’organizzazione segreta che si occupa di fare giustizia quando i colpevoli la fanno franca, e Seth, fratello minore di Trace, defunto ex di Ronan. Quando iniziano a verificarsi attacchi diretti a Seth, Ronan non esita a offrirgli protezione.

I due uomini cercano di spalleggiarsi, hanno bisogno l’uno dell’altro, anche se cercano di arginare i sentimenti. Sono due personaggi che hanno ricevuto dalla vita solo dolore e dovranno cercare insieme di crearsi nuovi ricordi positivi, cercando soprattutto di perdonarsi e lasciare indietro i ricordi terribili che li hanno resi quello che sono.

Il romanzo non manca di scene violente ed erotiche ma ciò che traspare maggiormente è la dolcezza. Una dolcezza inspiegabile a parole. Si vede inoltre la dimensione psicologica di due uomini che hanno subito tanto dalla vita e che provano a fatica a tirarsi su, che cercano giorno dopo giorno di “sopravvivere”. Perché come tutti sappiamo, il dolore ci rende cinici, diffidenti e ciò che vorremmo fare, a volte, è solo chiudere col lucchetto i sentimenti e buttare via la chiave.

Ma l’attrazione fra i due è irrefrenabile, violenta, impetuosa, spumeggiante, focosa e istantanea, sincera.

E’ un romanzo che si legge, anzi si fa leggere grazie ad una scrittura fluente, immediata e quotidiana.

Se consiglio questo libro? Preparate i fazzoletti perché almeno per me è stata dura farmi spezzare il cuore pervasa dal dolore di Ronan e Seth e poi ricomporlo con il loro amore.

Recensione a cura di Rosanna Sanseverino

Condividi adesso!
Precedente #Recensi-Dì: "L'imperatrice Sissi" di Erika Bestenreiner Successivo #Segnala-Dì: Per una ragione - Jessie G

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.