Segnala-dì “Io sono Giulia”

Oggi vi presentiamo un’altra uscita, una donna che si ribella al suo carnefice…

È l’autunno inoltrato del 2006. Una diciassettenne, ribelle, a causa della sua famiglia patriarcale originaria dei Balcani, inizia una nuova vita. Conosce Claudio e se ne innamora. Almeno così sognava e così sperava. Invece, per Giulia, inizia una corsa ad ostacoli, fatta dapprima di torture psicologiche e poi di violenze fisiche. In un racconto ritmato, condito da flashback e introspezioni, l’autrice narra, ispirata da una storia vera, l’anabasi e successiva catarsi di una donna come tante, che ha avuto il coraggio di ribellarsi al suo carnefice e rinascere a nuova vita, proprio quando stava per perderla.

L’AUTRICE

Andora Dedja, classe 1989, è felicemente mamma. Abita in un paesino di mare in provincia di Ravenna, dove ha studiato lingue straniere. Non ricorda quando abbia iniziato a scrivere e non può pertanto stabilirlo con certezza. Nei suoi ricordi di bambina c’è sempre stata una matita e un quaderno tra le sue mani. Ha lavorato a lungo come barista, un mestiere che le ha permesso di soddisfare la sua curiosità nei confronti dell’essere umano in tutte le sue caratteristiche, stranezze, meraviglie e storie che ascoltava e dalle quali ha preso ispirazione. In virtù della sua capacità di saper raccogliere emozioni, pensieri e vicende umane, oltre alla passione per la scrittura, ha deciso di esordire con il suo primo romanzo “Io sono Giulia”, tratto da una storia realmente accaduta, che racconta gli avvenimenti terribili di una donna, moglie e madre, catapultata, dal narcisismo di un uomo che avrebbe dovuto amarla e proteggerla, in un tunnel di sofferenze psicologiche e fisiche estreme.

LINK ALL’ACQUISTO: QUI

 

Condividi adesso!
Precedente Segnala-dì Operazione Wolfbane Successivo Segnala-dì Una proposta inaccettabile

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.