Un nuovo romanzo per Michela Piazza e Pamela Boiocchi!

Dopo “New York-Napoli, Amore al peperoncino” Pamela e Michela ci allietano con un nuovo romance scritto a quattro mani, nel quale rincontreremo i personaggi amati nel primo romanzo. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

12236928_10208119748375865_299698195_oTITOLO: Sposami a Sugar Land

AUTRICI: Pamela Boiocchi & Michela Piazza

GENERE: romance con scene piccanti

DATA D’USCITA: 23 Novembre 2015, ma già in prevendita su: http://www.amazon.it/dp/B017TA59ZO

SINOSSI: Ogni ragazza desidera incontrare l’uomo dei sogni. Mary Jane ha inaspettatamente trovato in Rick il proprio Principe Buzzurro: dalla sua bocca esce sempre la cosa sbagliata, eppure è lui “quello giusto”!

Insieme gestiscono un ristorante a New York e sono felici. Ma cosa succede quando Rick decide di presentare l’italianissima fidanzata ai propri parenti texani?

Tra nonne dispotiche, Miss Rodeo e tori meccanici, Mary Jane avrà non pochi grattacapi, soprattutto perché deve organizzare in pochissimo tempo un matrimonio: il suo!

Può il vero amore essere più forte di folli insicurezze, perfide ex e parenti ingombranti? Scoprilo in Sposami a Sugar Land, una romantica – e piccante – commedia natalizia!

Il getto caldo della doccia sembrava in grado di lavare via tutta la stanchezza. Sul volto di 3587455_Il-piacere-della-doccia_3_Mary Jane si dipinse un’espressione maliziosa: «Sai che non ti sei neanche messo in ginocchio, per farmi la dichiarazione?» Il cowboy la fissò interdetto, ma subito lei continuò: «Potresti rimediare adesso…» E, premendogli le mani sulle spalle, lo fece scendere davanti a lei. Piccoli rivoli d’acqua zampillavano tra i muscoli delle spalle di Rick e Mary Jane ebbe una breve visione dell’espressione divertita dipinta sul volto del ragazzo prima che la testa bionda si chinasse tra le sue gambe dischiuse. Un guizzo di piacere intenso la attraversò, così violento e improvviso che MJ fu costretta ad appoggiarsi con la schiena alle piastrelle della doccia. Di nuovo le sue mani si avvinghiarono ai capelli di Rick: cielo, quanto adorava il modo in cui la faceva sentire… Si morse le labbra per non gridare, ma non riuscì a trattenere un mugolio di estasi. L’orgasmo la lasciò senza forze: le gambe le cedevano, dolcemente molli. Ci pensò Rick a risolvere la situazione, afferrandola per la vita e sostenendola mentre, finalmente, si univa a lei. Mary Jane gli si aggrappò, stringendosi contro di lui, muovendosi all’unisono, godendosi la sua forza e la solidità del suo corpo.

Mary Jane obbedì, mettendosi il bicchiere tra le labbra aperte e portando la testa all’indietro per ingerire il liquido tutto d’un fiato, meritandosi un Yee-haw di entusiasmo non 156104_447317651984039_1235725164_nsolo da parte di J.T. ma di gran parte degli avventori del locale. «Così si beve uno shot, zucchero!» «Voglio andare su quello.» Dopo diversi bicchieri di Mezcal, l’attenzione di Mary Jane si era rivolta al toro meccanico presente nel pub. «Credevo non ti piacesse.» «Ho cambiato idea.» In breve tempo la sua decisione attirò attorno alla ragazza una piccola folla di curiosi, desiderosi di vedere le curve dell’italiana agitarsi sulla bestia meccanica. «Afferra la cinghia di supporto con il palmo verso l’alto.» J.T. le dava le istruzioni mentre l’aiutava a salire. «Tranquillo, cowboy, me la so cavare.» Non appena la macchina iniziò a muoversi le sembrò di stare sulle giostre: i primi giri furono facili, un continuo su e giù durante il quale con la mano libera salutava J.T. e sorrideva ai cori di incitamento. Quando però il manovratore decise che era ora di fare sul serio, MJ iniziò a pensare, poco lucidamente, che aveva fatto una grandissima cavolata: sedere all’aria e naso contro al collo del toro, e poi indietro di colpo! Perse la presa di una delle gambe e si vide sollevarla davanti al naso quasi fosse una ballerina di lap-dance. Scoppiò a ridere e la mano con cui reggeva la cinghia si aprì perché le serviva per tenere indietro i capelli. L’avventura di Mary Jane con il suo piccolo rodeo terminò con un volo e un poco elegante atterraggio tra le braccia di J.T. «La sai una cosa?» gli disse mentre lui la rimetteva in piedi tra gli applausi degli avventori «Credo che io e te dovremmo prenderci la nostra vendetta contro i rispettivi partner…»

LE AUTRICI: Pamela Boiocchi studia e insegna danza orientale. Si esibisce come illusionista e danzatrice insieme a Fabio Groppo, direttore Artistico di 13Viole. Conduce il programma “Magika”, in onda in prima serata su OneTv Nbc. É ideatrice e conduttrice della trasmissione “Dolci Evasioni”.Nel maggio del 2012 pubblica il suo primo romanzo, “Il Cuore Insanguinato”, di cui presto uscirà il seguito.

Michela Piazza è laureata in Storia. Ha lavorato come bibliotecaria, traduttrice e correttore di bozze. É stata coautrice del fumetto umoristico “Fotoronmao”, edito su riviste nazionali. Ha scritto racconti di vario genere – dall’horror al rosa – comparsi in antologie. Ha pubblicato i romanzi d’avventura “Mary Read – di guerra e mare” e “Mary Read – nemica del genere umano”. Insieme a tre amiche scrittrici amministra il gruppo Facebook “Io leggo il romanzo storico”. Vive sul Lago Maggiore col marito, il figlio Tito, numerosi gatti viziati e una chihuahua iperattiva.

Insieme hanno pubblicato nell’agosto 2015 “New York-Napoli, Amore al Peperoncino”.

Articolo a cura di Laura Bellini

Condividi adesso!
Precedente Oggi vi segnaliamo: "Rebecca e la sua passione particolare..." di Kaimarelle Darset Successivo Recensione ad "Anna", l'ultimo romanzo di Niccolò Ammaniti

Lascia un commento

*