Crea sito

Il pastore di alberi di Luciana Volante

Il pastore degli alberi è una favola destinata ai bambini dai 5 anni in su, edita NPS edizioni e scritta da Luciana Volante.

Oggi vi presentiamo la recensione di MariAnna a un libro ideale per i vostri piccoli!

Questo libro ci trasporta in un regno senza foreste, situato su una pianura che arriva fino al mare. Il castello del re è invece arroccato sulla montagna che si erge dietro al villaggio.

Il regno è stato maledetto dalla strega Griselda, che ha catturato le Fate degli Alberi e lanciato un incantesimo su tutto il reame. Il re, data l’importanza degli alberi, decide di incaricare qualcuno di salvare il regno. Il prescelto sarà Sabatino, un giovane pastore, che si troverà a compiere il viaggio verso la montagna per sconfiggere la strega, aiutato dal fedele cane Teo e dal vecchio saggio Aronte.

Sabatino è un coraggioso e umile pastore che, nonostante le titubanze iniziali, zaino in spalla si avventura con determinazione sulla ripida e spaventosa montagna per compiere questa missione, in cui neanche i maghi sono riusciti. Egli supera tutti gli ostacoli grazie al suo coraggio, una buona dose di magia e un pizzico di fortuna.

il pastore di alberi di luciana volante recensione

Gli altri personaggi sono il re Guglielmo, che obbliga il nostro eroe a quest’avventura pericolosa, la perfida strega Griselda, che aiutata dal suo malvagio drago, da non poco filo da torcere a Sabatino, il nonno, che nonostante la sua breve apparizione è molto prezioso e il saggio Aronte, fondamentale per la vittoria del bene.

Una menzione speciale va al fedele Teo che come un’ombra seguirà Sabotino, aiutandolo quando pensa di non potercela fare.

Uno stile semplice, genuino ma a tratti impreziosito da delicate descrizioni, che aiutano il bambino a sognare e credere nelle favole. Alcune frasi emblematiche sono:

“Rosso fuoco per bruciare, blu intenso per ghiacciare, un bastone per comandare.”

“Il cuore dovrai saper ascoltare per le malvagie creature governare. Coraggio, forza e onestà ogni male dominerà.”

“Fu proprio con lo spegnersi degli ultimi raggi del sole che Sabatino alzò gli occhi verso la vetta e vide lunghe strisce lampeggiare quasi ondeggiando.”

Anche le illustrazioni che intervallano i capitoli e aiutano il bambino a perdersi ancor più nella storia sono davvero carini. In particolar modo, mia figlia, della giusta fascia d’età, ha adorato questa storia, la copertina e i vari disegni. È rimasta affascinata dal drago che sembra uscire dal libro. Ha seguito con bramosia la storia, incitandomi a leggerla quasi tutta in una volta, anche se alcuni passaggi, quali per esempio le descrizioni dei luoghi o della strega, sono risultati un po’ ostici, ma almeno ha imparato parole nuove ed è stata pure una fonte di arricchimento. 

Una favola dal forte messaggio ecologista che aiuta i bambini a comprendere l’importanza della natura, in particolar modo degli alberi e la necessità di proteggerli. In un momento delicato come quello che stiamo affrontando le fiabe come queste aiutano a capire l’importanza di tutelare la natura, così come la brava Greta Thunberg insegna.

MariAnna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.