#Recensi-Dì: Mezzaluna – Sandrine Gasq-Dion

Oggi vi parliamo di “Mezzaluna”, di Sandrine Gasq-Dion.

Trama:

Dopo più di dieci anni, Troy Bishop sta andando a casa, dalla famiglia che si è lasciato alle spalle quando i suoi genitori sono morti. Quello che non sa è che sta per ricevere molto più di quello che si aspetta…

Sawyer Quinton è in attesa del suo compagno da quando ha memoria, e sta cominciando a pensare che non lo troverà mai. Finché Troy Bishop non torna alla riserva.

L’attrazione è immediata per entrambi gli uomini, ma uno dei due nasconde un segreto, e l’altro dovrà finalmente aprire il suo cuore. A volte non puoi tornare a casa… e a volte, quando lo fai… non vai più via.

Sawyer è un ragazzo della riserva che conduce una doppia vita o meglio una vita mutata perchè è un lupo mannaro, sereno e con una famiglia alle spalle forte, unita ed amorevole.

Troy è un mercenario, membro di un’organizzazione para-governativa che punta a eliminare i cattivi dove la legge naturale non riesce, ma il suo passato è simile a quello di Sawyer, avendo vissuto anche lui nella riserva perdendo però da adolescente la sua famiglia, per cui siamo di fronte ad un ragazzo che non ha avuto vita facile e per di più conscio del dolore.

Troy è stato lontano da casa per troppo tempo, ritornerà solo per conoscere il compagno di Sam, Dakota, spogliandosi così di un’esistenza solitaria e vuota per ritornare alla riserva.

L’incontro fra i due ragazzi è spumeggiante, ma Sawyer dovrà destreggiarsi fra il forte desiderio di conoscere e instaurare un rapporto con Troy e la sua vera natura per non mettere in pericolo e soprattutto per non portare allo scoperto i lupi mannari. Però questa storia appena sbocciata è subito minacciata da dispetti, minacce e attentati che sembrano prendere di mira Troy, dando così una leggera suspense e leggerezza ma anche intrigo alla storia perchè ci troveremo dinanzi ad un bivio che ci porterà a domandarci chi è la vittima e chi il carnefice, rendendo speziato tutta la storia resa piacevole da una scrittura fluida e mite grazie al giusto dosaggio di vicende, intrecci e personaggi.

Sawyer desiderava quella sensazione; Dio sapeva quanto avrebbe adorato che Nick fosse il suo compagno. Solo che non lo era. Era molto attratto da lui, gli sarebbe piaciuto baciarlo e fare l’amore con lui. Ma Nick non era il suo destino, e non lo sarebbe mai stato. Sawyer sospirò per la frustrazione.

Troy lo aveva visto per quello che era veramente, e la sua espressione… oddio. Era stato spaventato

a morte. Davvero aveva pensato che potesse andar bene? Oh, ehi, a proposito, Troy, sono un lupo

mannaro. Che cosa vuoi per cena? Fantastico, davvero fantastico. Aveva incasinato tutto, e adesso

Troy era terrorizzato da lui. Il suo compagno gli era appena scivolato via tra le dita.

Recensione a cura di Rosanna Sanseverino

Condividi adesso!
Precedente #Laura-Dì: La figlia del matematico - Laura Kinsale Successivo #Recensi-Dì: Il sole dentro - Serie completa, di Loredana Baridon

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.