Recensione a: “Qui io ti aspetterò – Looking my soul” Di Maria Carbognin

doppia-copertina-maria_davantiPer la prima volta dalla sua nascita, la Butterfly edizioni ha deciso di pubblicare un libro di poesie. Questa scelta mi ha incuriosita a tal punto che, benché non sia amante di questo genere letterario, non ho resistito alla tentazione di acquistarlo. Quello che mi ha colpito, scorrendo i versi, è che le poesie sono tutte profondamente tristi, ma allo stesso tempo, in ognuna si può leggere un messaggio di speranza, una luce che, nonostante la sofferenza, continua a splendere dentro l’anima. Non sono pratica di poesie, ma devo dire che molti di questi versi mi hanno colpita, permettendomi, spesso, di immedesimarmi nelle parole come se stessi leggendo un romanzo. Il libro ha anche un lato che, durante la lettura, pare un viaggio all’interno dell’anima della scrittrice. Looking my soul racconta, sempre in versi, la passione dell’autrice per la danza  e ciò che essa rappresenta per lei. In questa parte troviamo anche un breve racconto in prosa di una giornata particolare vissuta dalla scrittrice, durante la quale, l’incontro con un musicista di strada, la fa riflettere. in queste poche pagine l’autrice si presenta ai lettori, o almeno è ciò che ho sentito io mentre leggevo. Che dire? Non è il mio genere preferito, le poesie restano comunque lontane dalla mia idea di lettura, ma questo libro credo abbia davvero tanto da trasmettere a chi avrà la fortuna di leggerlo.

Condividi adesso!
Precedente Recensione a: "L'amore non si nega a nessuno" di Valentina Bazzani Successivo Recensione a: Come vento ribelle" di Francesca Prandina.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.